Risparmiare in cucina è possibile: consigli furbi per ottenere il massimo spendendo poco

Per ridurre il consumo di gas e risparmiare in cucina è sufficiente seguire questi semplici consigli furbi.

In tempi di crisi economica come questo che stiamo vivendo, sono tanti i consigli che si possono mettere in pratica per risparmiare energia in casa. Per avere delle bollette del gas meno salate, si può fare attenzione ad esempio a non sprecare in cucina e ad utilizzare con consapevolezza i diversi elettrodomestici qui presenti (forno, microonde e così via). 

Risparmiare in cucina: come farlo
Come risparmiare in cucina usando la consapevolezza – ilecce.it

Ecco dei consigli furbi per risparmiare in cucina da mettere in pratica subito senza alcun sacrificio.

I consigli furbi per risparmiare in cucina

Per risparmiare in cucina e ridurre il consumo di gas e di energia, è possibile imparare ad usare con consapevolezza gli strumenti per cucinare. Un esempio è dotarsi di una pentola a pressione.

Risparmiare in cucina: i consigli furbi
I consigli furbi per risparmiare in cucina – ilecce.it

Questa, a differenza delle pentole normali, permette di dimezzare i tempi di cottura degli alimenti e si dimostra conveniente da usare durante le cotture lunghe (spezzatini o brasati, ad esempio). Un’altra cottura che consente di risparmiare in cucina è quella a vapore a castello. Infatti con questo strumento si potranno cucinare più alimenti contemporaneamente e anche spegnendo i fornelli o la piastra, dato che il vapore rimane intrappolato all’interno ed è abbastanza caldo da cuocere i cibi.

Anche se può sembrare poco intuitivo, la pasta si può cuocere anche con il fornello spento, e questo è un ottimo accorgimento per spendere meno. Basterà spegnere il fuoco quando l’acqua è abbastanza calda e la pasta, soprattutto in alcuni formati, si cuocerà alla perfezione senza usare energia. Un altro modo per risparmiare consiste nell’usare i coperchi: questi servono per ridurre i tempi di cottura ma anche per tenere più calde a lungo le pietanze, senza doverle riscaldare nuovamente. 

Velocizzare le cotture è dunque uno dei modi per risparmiare: per farlo si possono tagliare gli ingredienti in pezzi più piccoli prima di cucinarli oppure preparare ricette veloci, che non implichino un grande utilizzo dei fornelli. Si deve optare per preparazioni veloci, da non più di 10 minuti (così si avrà anche tempo per fare altro, invece che stare solo a cucinare). Quando si cucina, poi, sarebbe meglio preparare qualche porzioni in più, così da averla già pronta per un secondo momento, senza dover di nuovo cucinare.

La porzione avanzata si potrà portare ad esempio a lavoro o mangiarla il giorno dopo. Infine, se si accende il forno, è bene sfruttarlo non solo per una preparazione ma almeno per una seconda da riscaldare subito dopo, beneficiando del fatto che il forno sia già bello caldo. Insomma con delle semplici accortezze si potrà risparmiare davvero tanto in cucina nelle bollette del gas e dell’energia. 

Impostazioni privacy