Caffè amaro, fa davvero bene alla salute? La risposta ti lascerà senza fiato

Si sente spesso dire che il caffè amaro faccia bene alla salute. Ecco tutta la verità a riguardo.

Il caffè è una delle bevande più amate al mondo e spesso al centro di accesi dibattiti. Se fino a qualche anno fa si riteneva fosse una sostanza nociva per l’organismo, studi più recenti hanno infatti ribaltato questa convinzione, portando in primo piano i tanti effetti benefici che ha una tazza di caffè.

caffè amaro benefici
il caffè amaro fa bene? Ecco la verità (ilecce.it)

Oltre ad essere ricco di polifenoli, il caffè sembra infatti agire in modi diversi sull’organismo e tutti piuttosto positivi. Per far sì che questi ci siano è però necessario berlo amaro.

Perché fa così bene il caffè amaro

Chi ama il caffè è solito berlo con aggiunta di zucchero. Quest’abitudine, però, negli anni si è scoperta essere deleteria per più di un motivo. Prima di tutto va ricordato ciò che è ormai ovvio e cioè che lo zucchero fa male a prescindere dall’alimento o dalla bevanda a cui si sceglie di aggiungerlo. Nel caso del caffè, però, il problema è doppio in quanto la presenza dello zucchero funge da inibitore. La sua presenza nell’organismo tende infatti ad infiammare e a far salire i livelli di glicemia e quindi di insulina. Azione praticamente contrapposta a quella del caffè che perde così ogni beneficio.

caffè amaro benefici
caffè amaro, quali sono i benefici (ilecce.it)

Cosa comporta, invece, bere il caffè amaro? Questa bevanda, se consumata senza zucchero e nei momenti giusti della giornata, dona energia immediata, attiva la termogenesi che consente di contrastare il grasso in eccesso e rende l’organismo più efficiente sia dal punto di vista mentale che fisico. Consumarlo ogni giorno senza zucchero è quindi un buon modo per mantenersi in forma, avere una mente sempre lucida e risultare energici. Inoltre, non va dimenticato che il caffè è anche amico del cuore e che per questo il suo consumo è consigliato per vivere al meglio.

E se amaro proprio non piace? In tal caso si può provare a cambiare qualità di caffè fino a trovare quella che pesa di meno senza zucchero. E se anche questo non basta ci si può aiutare con un goccio di latte o di qualsiasi bevanda vegetale (purché senza zucchero). In questo modo ci si abituerà sempre più al sapore amaro e come dichiarato più volte da chi è già abituato a berlo così, tornare al caffè dello zucchero risulterà addirittura impensabile. E tutto sia per il sapore non più gradito che per come ci si sente bene dopo aver goduto di un buon caffè amaro.

Impostazioni privacy