L’ESTATE POP DEL CASTELLO CARLO V


Andy Warhol – Ladies vs Gentleman e gli scatti di Maria Mulas
“I never read, i just look at pictures” (Andy Warhol)
a cura di Gioia Perrone
intervista video (Lara Napoli & imovepuglia.tv)

Arrivo al Castello Carlo V prima del previsto, sono in corso gli ultimi ritocchi dei preparativi per la conferenza stampa che inaugurerà una delle mostre più interessanti del 2016 in Puglia.

A partire da sabato 25 giugno e fino al 20 novembre sarà possibile immergersi nella mostra “Andy Warhol – Ladies vs Gentleman e gli scatti di Maria Mulas”, allestita nelle sale del complesso monumentale Carlo V, con 72 opere di Andy Warhol e 12 fotografie di Maria Mulas a cura di Spirale Milano e Lorenzo Madaro.

DSCN6332

DSCN6327

DSCN6331

C’è una certa emozione ed elettricità nell’aria per questa intuizione importante per la città, che ha visto il coinvolgimento di più partner. Promosso e organizzato con il patrocinio dell’Ufficio Cultura del Comune di Lecce, l’evento è prodotto da RTI Theutra, Oasimed e Novamusa con il coordinamento allestimenti a cura di iArchitettura.

Nelle sale silenziose inizio la mia passeggiata tra le opere di Warhol e Mulas a pochi minuti dal flusso di giornalisti ed operatori del settore, mi aggiro per respirare in una situazione quasi ideale l’atmosfera e le sensazioni che mi arrivano dalle opere esposte. Un tuffo nei colori e nei segni che ci sono così radicalmente entrati dentro l’immaginario e quella sensazione fantasmatica ed elettrica di essere guardati, più di noi che lo guardiamo, dal ritratto fotografico del signor Warhol.

Il ciclo Ladies and Gentleman comprende dieci serigrafie del 1975 che ritraggono le drag queen afroamericane del club newyorkese The Gilden Grape, accompagnate dagli acetati dedicati alla serie, da polaroid e da opere uniche su carta. Due significative sezioni accolgono, rispettivamente, le immagini maschili e quelle femminili realizzate negli anni dal maestro della Pop Art americana (Marilyn, Mao, Keith Haring), tra le quali trovano posto alcune tra le sue opere più note, entrate a far parte dell’immaginario collettivo della contemporaneità.

Affiancano il percorso principale una serie di ritratti dell’artista realizzati da Maria Mulas nel 1987, un’opera dedicata da Warhol a Maria Mulas e un video. Gli scatti della grande fotografa italiana (Manerba del Garda, Brescia, 1935), opere uniche virate con cromie warholiane, costituiscono una preziosa testimonianza dell’ultima uscita pubblica – in occasione della presentazione a Milano del progetto L’ultima cena, rivisitazione in chiave pop del celebre capolavoro leonardesco – di Andy Warhol, a un mese dalla sua morte.

Completa l’esposizione il video Factory Diaries, realizzato nel maggio 1982 da Andy Warhol e Peter Wise che, con un girato grezzo privo di regia, documenta un viaggio tra amici all’insegna dell’allegria, da New York a Cape Cod, nel Massachusetts.

Dalle alte finestre del primo piano vedo arrivare a gruppi i primi visitatori della conferenza, tra i primissimi una presenza speciale, una donna dal passo agile e leggero, con i capelli rosso accesi legati dietro con un piccolo chignon, minuta e fascinosa, indossa grandi occhiali da sole dalla montatura rossa e rossetto acceso.

E’ Maria Mulas, discreta, raffinata, colorata,
intorno a lei si apre un piccolo spazio di sorrisi e questo è il suo primo sguardo all’allestimento.

DSCN6346
Ladies, M.Mulas di spalle

 

Maria Mulas è una delle più illustri fotografe italiane, sorella del celebre Ugo, dopo il debutto artistico nella pittura, dagli anni ’70 la fotografia resterà il suo mezzo espressivo definitivo e vibrante, che le fa intraprendere una lunga carriera, realizzando soprattutto fotografie di teatro e ritratti.

I protagonisti di questo progetto, che proseguirà anche in autunno e fino al 20 novembre, si dicono tutti estremamente soddisfatti, si apre infatti una stagione estiva che sarà arricchita ancor di più da questa esperienza espositiva e ancora sarà un’occasione unica per i giovani studenti in città e da tutta la provincia per entrare in contatto con una parte del grande patrimonio artistico lasciatoci dall’universo Warhol.

DSCN6361
Le mani e i colori di Maria Mulas al Castello Carlo V durante la conferenza stampa

DSCN6359.


Lorenzo Madaro, curatore
: “Sono molto felice, Maria Mulas ha dimostrato grande entusiasmo per il nostro progetto. Penso che uno dei valori aggiunti della mostra al castello sia la sua straordinaria presenza, le fotografie che ritraggono Warhol nel 1987 a Milano ci restituiscono sogni e conflitti di uno dei protagonisti di un immaginario sconfinato è sorprendente”.

INFO GENERALI

E’ a disposizione il catalogo della mostra.
È previsto un servizio di visite guidate.

Orari
Dal 25 giugno al 15 luglio: dalle 9.00 alle 21.00;
dal 16 luglio al 31 agosto: dalle 9.00 alle 23.00;
dal 1 al 30 settembre: dalle 9.00 alle 21.00;

 

Qui una bella intervista video a Maria Mulas a cura di imovepuglia.tv
Guardatela!

ilecce.it è un progetto di Cooperativa Theutra e Oasimed, comunicazione imovepuglia.tv.

Per prenotare le visite guidate www.turismo.ilecce.it 

Prenotazione sale e contatti Castello Carlo V www.turismo.ilecce.it/prenotazione-sale-e-contatti